ambienti sterili

Questa parte de forum contiene informazioni su precauzioni da prendere pre e post trapianto e differenze tra le varie tipologie di trapianto.
E' totalmente gestita da Stefano (Stef.t) che opera professionalmente da oltre 20 anni in uno dei principali centri di ematologia e trapianti della toscana .
In quest'area ,per non creare confusione, non è possibile scrivere messaggi ma solo leggere le indicazioni.

Moderatori: stef.t, misterh, Fulvio, Sabrina

Message
Autore
sonia7673
veterano
veterano
Messaggi: 567
Iscritto il: 23 giu 2008, 10:32

ambienti sterili

#1 Messaggio da sonia7673 »

ciao a tutti ,
ho gia' scritto la mia presentazione nel posto giusto vi rassumo un po' la nostra storia
non sono io la diretta interessata ma mio marito andrea 34
ha un LNH con convolgimwento vertebrale
e' in terapia con protocollo r- chop 14 4 *2 + trapianto autoctono
da quando ha iniziato la sua nuova vita tutti parlano di sterilita' senza darmene le giuste misure non capisco come posso essergli di aiuto nel tener pulita casa ( pulita intendo sterile)
io cerco di tenere pulito tutto ma non so se faccio il giusto
una volta fatto il trapianto dovra' rimanere a casa in totale sterilita?
volevo sapere le vostre esperienze per capire se la cosa e' gestibile
a casa seppur pulita' entra polvere tra l'altro ho un gatto e penso che sia il primo ad dover andare da mia mamma :( cmq sia io voglio fare il possibile per tenere tutto pulito ma non so da dove cominciare come fare per lasciare andrea al pulito io lavoro dalle 6 di mattina alle 19:00 ma non mi spaventa il dover pulire tutte le sere per lui ma non so come fare vi prego datemi qualche consiglio un bacio

Avatar utente
donabadi
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 2894
Iscritto il: 7 mar 2007, 20:35
Località: Milano

Re: ambienti sterili

#2 Messaggio da donabadi »

ciao cara sonia! kissing
ti copio incollo qui alcuni dei consigli delle nostre esperte. se ne vuoi altri prova a scrivere a dublinia,o agli altri usciti da poco dalla camera sterile (c'e' una sezione apposta)

Ecco i consigli che ci ha dato la nostra brava Fiordiloto, mamma esemplare ****appla ****appla ****appla ****appla

"Io sterilizzavo tutto con l amuchina ,es. la frutta,sterilizzata e poi sbucciata,qindi meglio mele,pere,pesche....kiwi....
La biancheria la lavo ancora con napisan,e tenere meno oggetti in giro per non far accumuli di polvere,spolveravo( ma lo faccio ancora) con il napisan spray(attenta è molto forte ) e lavo il bagno sempre con napisan.Utilizziamo betadine per lavarci le mani,specie dopo aver frequentato ospedali ,mezzi pubblici ectCambio le lenzuola frequentemente,insomma un po più di attenzione in tutto.Ma ciò che è anche molto importante è fare entrare in casa meno gente possibile,stare alla larga dai bambini ,ora poi ci sono in giro le malattie esantematiche....pensa che in classe di Eleonora(5 liceo)un caso di morbillo,senza contare poi della mononucleosi ,metti delle regole alla gente che vuole venire acasa e domanda cmq loro se hanno raffreddori e OO varie.....forse qlcn ti gurderà storto...ma tu non cedere,pensa ai rischi che può correre"


Dunque:
A me dissero che, siccome quando esci dall'ospedale, hai difese "abbastanza" sufficienti,
non dovevo tenere particolari attenzioni...
Certamente l'igene è importante e in pratica,
io, malata d'igene :rido: , non ho notato differenza... :roll:
Lavare frutta e verdura con amuchina;
Metto il napisan in lavatrice;
Lavo tutto con l'amuchina;
ma è ciò che ho sempre fatto...
I primi tempi,
uascita dalla camera sterile, mi dissero di;
mangiare solo cibi cotti, (anche la frutta)
evitare latte e latticini nel mio caso perchè la diarrea era forte;
poi... niente altro...

ti abbraccio :incrocio :incrocio :incrocio
Donatella Immagine

sonia7673
veterano
veterano
Messaggi: 567
Iscritto il: 23 giu 2008, 10:32

Re: ambienti sterili

#3 Messaggio da sonia7673 »

donna ciaooooooooo
che raggio di sole che sei ... con questa tua risposta...
adottero' tutte le precauzioni indicate per rendere la mia casina pulita pulita in modo che il mio principino viva nel pulito.. non che ora non mi faccia il mazzo pero' ... preverire e' meglio di curare giusto?
grazie di cuore oggi nella pausa corro a comprare napisan amuchina ect.... stracci straccetti
grazie di cuore
sabato torna la mia mamma dal mare e portero' la mia piccolina ( la mia gatta) in vilelggiatura da lei
giovedi' poi sentiamo gli ematologi che dicono
per il momento ti ringrazio tanto
sei un ventata di freschezza in questa milano caldissima :)

costa tosta
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 1
Iscritto il: 28 mar 2012, 10:54

Re: ambienti sterili

#4 Messaggio da costa tosta »

Cari amici di Piccoli Passi, sono Costanza di 45 anni in ballo da un anno con un linfoma che in Istituto Tumori di via Venezian a Milano hanno diagnosticato come LH puro e poi si è scoperto che tanto puro non era.. a Bologna lo hanno diagnosticato come un Grey Zone, cioè misto con cellule di Linfoma B. All' inizio è stato trattato solo con ABVD e perciò non se ne è andato. Dunque ora sto raccogliendo le fatidiche staminali per il trapianto. Tra l'altro mi sono trasferita allo IOSI di Bellinzona, in Svizzera dove sono specializzati in linfomi e trapianti. La mia domanda riguarda gli animali: dopo il trapianto non posso entrare in contatto con i miei amati animali? Ho cani, pappagallo e cavie peruviane. Posso tenerli ma farmi aiutare da qualcuno per accudirli? Per me e le mie figlie sono una fonte di natura e serenità in una città così spoglia come Milano. Grazie per la risposta

dina
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1012
Iscritto il: 29 giu 2009, 18:16
Casetta: http://www.piccolipassi.info/viewtopic.php?f=24&t=1455

Re: ambienti sterili

#5 Messaggio da dina »

Ciao Costa Tosta mi spiace che tu debba affrontare il trapianto.. purtroppo ci sono passata anche io..chiedi conferma ai tuoi medici ma temo proprio che dovrai allontarti da loro per un primo periodo post-trapianto. E' per precauzione,ci saranno un po' di norme da seguire.. ma poi il tempo passa in fretta e torni alla tua vita normale..
C'é da dire che ci sono ospedali piu' o meno rigidi... ho addirittura letto di gente che ha fatto il trapianto in camera con un altro paziente (allucinante..), da me a Milano erano rigidissimi...cmq secondo me per buon senso ci vogliono degli accorgimenti almeno per il primo periodo per evitare qualsiasi tipo di potenziale infezione.
Cmq l'ideale e' che gli ematologi che ti seguono ti dicano loro, magari puoi cmq tenerli in casa,senza toccarli.. te lo auguro perché la dolcezza degli animali e' la miglior medicina per una rapida ripresa!! in bocca al lupo per tutto

loredana58

Re: ambienti sterili

#6 Messaggio da loredana58 »

Ciao costa tosta
non abbiamo un cane e nel periodo dei trapianti bruno non lo toccava, ma non
siamo stati costretti ad allontanarci da lui. Bruno stava in sala o in camera, e Zack in giardino o in taverna, con la porta che divideva gli ambienti più o meno sempre chiusa. Si vedevano (e comunicavano) dalla finestra. Questo perc circa un paio di mesi
L'altra precauzione è quella di tenere gli amici animali sotto controllo veterinario e limitare, meglio azzerare, i contatti con animali "esterni".
E'stato davvero meglio così perché Zack, un tosto anche lui, preso al canile a 4mesi, è stato d'aiuto al paziente e a tutta la famiglia
Tu senti cmq il parere dei tuoi ematologi
In bocca al lupo
lory

Torna a “AREA STERILE (Indicazioni pre e post Trapianto)”