Non ci capisco più nulla

Spazio dedicato a chi accede per la prima volta al forum e necessita di UNA PRONTA RISPOSTA
(successivamente penseremo noi a spostare il vostro post nel giusto spazio)

Moderatori: Fulvio, misterh, Sabrina

Rispondi
Message
Autore
Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Non ci capisco più nulla

#1 Messaggio da Krusty75 »

Ciao a tutti mi chiamo Raffaele (44anni) è da tempo seguo questo forum senza mai trovare il coraggio di iscrivermi. Ho letto storie di persone stupende e piene di forza , magari fossimo tutti così , sarebbe un mondo quasi perfetto. Vorrei raccontarvi la mia storia senza che pensiate sia pazzo (già lo pensano in molti)o peggio sia qui a passare il tempo. Tutto ha origine a fine 2013 quando iniziò ad avvertire una strana sensazione di "calore" , agitazione e bruciore che prende tutto il petto . Pensando al cuore e notando pressione alta e battito accelerato vado dal cardiologo ,solita visita, eco e elettro nella norma. Per scrupolo mi fa sottoporre a prova da sforzo che supero senza problemi. Mi rassicuro sul cuore ma questi momenti di malessere si ripresentano quotidianamente ma non per tutta la giornata . In quel periodo stavo organizzando il mio matrimonio e quindi pensai allo stress unito al lavoro.Purtroppo questo mio stato mi ha in parte rovinato il giorno delle nozze , fortunatamente durava "solo" qualche ora. Un sabato in tardo pomeriggio mentre tocco il collo dolente sento una pallina sul lato sinistro . Sinceramente non sapevo cosa fosse e cercando su internet ho capito di cosa si trattasse. Ovviamente alla parola linfonodo si associa solo una parola....
Spaventato il lunedì vado dal nuovo medico (mi ero trasferito nel paese di mia moglie) ,molto "superficiale" poi ho scoperto. Lui tasta questa pallina e conferma che è un linfonodo e mi dice di non darci peso. Su mia insistenza mi prescrive analisi che risultano nella norma. Passano i mesi ma il pensiero va sempre lì , il dolore al petto sembra essersi spostato o localizzato più in basso. Avevo un amico di famiglia (sua) che faceva il caposala in ospedale proprio nel reparto che serviva a me e su sua insistenza mi decido a chiamarlo e mi dà appuntamento al mattino seguente per la gastro. Non mi spaventava l'esame in se (ne avrò fatte 7 fino ad ora) ma l'eventuale esito. Fortunatamente nulla o almeno ciò che già sapevo , ernia iatale da scivolamento,esofagite e un po' di gastrite. Prima della visita il professore ( informato del linfonodo) mi visita e dice che ho diversi linfonodi gonfi e che sono infiammatori (non so come lo ha dedotto tastando semplicemente il corpo). Torno a casa , passano i mesi ma i "dolori" e l'apatia ,stanchezza ci sono sempre. Più ci penso e più mi sento stanco e sfatto al punto di essere completamente apatico. Nella testa ho solo quello ormai. Ritorno dal medico perché mi fa male il collo lato sinistro,spalla e braccio ,mi prescrive RM che evidenzia due ernie cervicali. Passano i mesi e la testa pensa sempre e solo a quello , più penso e più sembra sto male e debole . Mangio col terrore di sentirmi male ,difficoltà ad andare al bagno e paura che quindi possa essere il colon. Faccio colon il 2017 che rileva due polipetti benigni alla biopsia. Passa il tempo col solito tormento che rovina la mia vita . In aggiunta perdo il lavoro proprio prima del matrimonio e quindi il mio stato peggiora ulteriormente. Per il medico sono ipocondriaco e mi fissò somatizzando tutto. Alla fine il matrimonio si è rovinato perché non ho mai "parlato" tenendo tutto dentro e isolandomi da tutto. Lo scorso anno esami completi di pancreas,prostata,fegato ,reni epatite ,HIV ,mono (avuta il 2015) a dire del nuovo medico a cui ho esposto il problema perfette. Tre radiografie torace e spalle negative(ultima mese scorso) , sangue occulto assente , due eco addome completo normali . Il mese scorso eco linfonodi collo e testuali parole ecografo:"chiaramente reattivi " e avendo problemi ai molari e altri denti per lui sono loro la causa. Il nuovo medico che è il mio "vecchio" , conoscendomi bene insiste che devo smetterla di leggere su internet poiché tutto va contestualizzato,che ho solo il colon irritabile e che se fosse stato qualcosa di serio dopo 6 e passa qualche valore sballato lo avrei avuto e che le dimensioni sarebbero aumentate e che il malessere e debolezza,agitazione è dovuto alla pressione ballerina che ho. Teme che ricada in depressione e ricomincio a non mangiare (ex bulimico). Sinceramente non so cosa pensare , ultimamente mi addormento tardissimo ma alle 6 sono sveglio mi sento bene direi ma appena mi alzo inizio a pensare e inizia la stanchezza ,debolezza e tutti i malori del mondo. Ultimamente mi capita di sentirmi caldissimo come se avessi una forte febbre ma arrivo al max a 36.5 ,dolori alle ossa e senso di stordimento. Stranamente questi sintomi che mi accompagnano durante il giorno la sera si alleviano e spariscono quasi completamente . A volte (raramente) mi trovo i capelli bagnati un po' ma spesso mi risveglio con la testa tra due cuscini e quindi credo sia dovuto a questo. Scusate la lungaggine e confusione del messaggio ma credo rispecchi il mio stato interiore. Dovrei partire appena finisce questo caos per cambiare città ma per come mi sento ho paura ,non mi fido di me e del mio corpo ma so che non posso restare così ,mi sono rovinato la vita. Purtroppo nessuno mi crede (medici compresi) e questo mi fa stare ancora peggio. Alla fine dopo quasi sette anni sono al punto di partenza.....anzi peggio.

Alessio1987
assiduo frequentatore
assiduo frequentatore
Messaggi: 193
Iscritto il: 28 ago 2018, 21:58
Casetta: Linfoma anaplastico di mia moglie
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#2 Messaggio da Alessio1987 »

Ciao Raffaele...piacere di conoscerti! Il linfoma ha dei sintomi e segni ben evidenti...quindi dopo tanti anni è impossibile che si tratti di questo te lo possono confermare anche tutti gli amici del forum.credo che tu incosciamente stia scappando da un altra realtà.voglio essere sincero con te...dal tuo messaggio io ho percepito che probabilmente soffri di depressione.scusa se te lo dico in modo diretto ma credo sia giusto che tu inizi ad affrontare il problema...per la tua felicità...!magari...prova a parlarne con uno psicologo...sfogati...e vedi cosa ne pensa questa figura medica!ti auguro di riprenderti molto presto....vedrai che la vita tornerà a sorridermi come ha fatto a tanti qui nel forum...!sii forte e tieni duro...in bocca al lupo

Manu58
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1852
Iscritto il: 20 set 2013, 14:17
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=3856
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#3 Messaggio da Manu58 »

Ciao Raffaele,benvenuto nel forum. La tua sofferenza e' palpabile,mi trovo d'accordo con Alessio. Quando tante analisi,tanti accertamenti e piu' di un Medico ti dicono che non c'e' nulla di grave,devi trovare un modo per pacificarti con questo e trovare un'altra strada per dare un nome e una soluzione al tuo malessere. Perche' hai il diritto e il dovere di essere felice. Tu elenchi una serie di disturbi che, presi ognuno per conto proprio non sono gravi,ma possono dare una sintomatologia veramente fastidiosa che puo' peggiorare il nostro quotidiano (ad esempio l'ernia iatale) ,poi lo stato ansioso fa da cassa di risonanza ad ogni piccolo e grande disturbo e peggiora tutte le situazioni. Tu racconti di avere gia' pagato un prezzo alto: non stai bene da anni,ne ha sofferto il tuo matrimonio,ecc.....e' il momento che trovi un Medico di cui avere fiducia che valuti il tutto nel suo insieme,Corpo e Anima. Raffaele sei giovanissimo...vedrai che riuscirai a tornare a sorridere.
Un abbraccio :incrocio
Manu

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#4 Messaggio da Krusty75 »

‌Grazie a tutti dell'attenzione concessami in questo momento di profondo sconforto e confusione. Certo il susseguirsi degli avvenimenti mi hanno scosso indubbiamente ,non è bello salutare i colleghi prima delle nozze e non tornare più. Sicuramente ci sarà un fattore ansioso di fondo ma legato sempre a tutti questi disturbi che sembrano essere accentuati dall'inizio della pandemia. Purtroppo dove vivevo avevo un medico molto superficiale che non dava molto peso alle cose e scherzava su tutto. Purtroppo il mio malessere è iniziato da quando ho trovato questo linfonodo (il primo) da allora un'incubo e disturbi crescenti. In concomitante si è accentuata la dispepsia e il resto. Non mi spiego questa strana "stanchezza" che va e viene e che cmq non mi impedisce di fare qualcosa ,anzi noto che se cammino sto meglio e questo senso di calore alla fronte che va e viene (max 36.5). Effettivamente più che stanchezza credo sia una forma di apatia insieme ad agitazione. Ormai ero stufo pure di andare dal curante, la gastro,colon e il resto le ho fatte da me . In questo periodo sono molto stressato , voglio andarmene da Napoli e cercare la mia strada ma questi continui malesseri mi preoccupano. La nuova curante(che mi.ha seguito sempre in passato indirizzandosi da enterologo,neurologo e psicologo) insiste che dopo anni sarebbero cresciuti e certamente le analisi avrebbero mostrato alterazioni indirettamente. In passato come accennato ho sofferto di depressione e bulimia nervosa e so che ho problemi di dispepsia cronica , cervicale e colon irritabile . Il fastidio maggiore che ho è questo senso di malessere e agitazione ,a volte mi sembra che stia implodendo dall'addome,sensazione di calore alla fronte che poi lascia posto ad un senso di freddo. I sintomi generici credo di averli letti ,prurito, febbre, sudorazione . Non sapete come è bello parlarne ,sapere che qualcuno ti ascolta cercando di comprenderti e darti sollievo. A Natale ho trascorso una decina di giorni con una cara amica ,bhe sono stato benissimo (tranne sciatica),mangiavo serenamente senza problemi e uscivamo di continuo senza accusare nessun malessere. Da marzo invece l'inferno e ovviamente penso sempre che sia dovuto a loro e qualsiasi cosa la associo al linfoma. Purtroppo leggendo in rete si trova sempre il peggio e io ovviamente ho quello . Devo cercare di non fissarmi e toccare sempre quello del collo .

Manu58
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1852
Iscritto il: 20 set 2013, 14:17
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=3856
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#5 Messaggio da Manu58 »

Raffaele,la strada di leggere in Internet ai "non addetti ai lavori" e' la piu' sbagliata che tu possa prendere.
L'ansia e' una brutta compagnia quando diventa fonte di disagio,non tanto come unico "fastidio" ,ma proprio perche' amplifica a dismisura ogni sintomo anche reale (ma pur non "preoccupante") ed avvelena la vita di tutti i giorni.
Io ti suggerisco un bravo Medico Internista che ti valuti nel tuo insieme. Non posso dirti "stai tranquillo" ,non posso dirti "non hai nulla": tu non ti senti bene e quindi bisogna trovare la strada per risolvere la situazione. Io credo che ce la farai. Se quando sei in una situazione serena e tranquilla,come quella che descrivi che hai trascorso con una amica,stai bene....vuol dire che l'ansia gioca un ruolo molto importante . Di bravi Medici Internisti ce ne sono di sicuro nella citta' nella quale vivi o dove andrai a vivere....se non ti trovi bene con uno di loro,cambialo perche' e' molto importante sentirsi in buone mani e mettere in buone mani la nostra salute. Fatti aiutare nella scelta dalla tua famiglia,dalla tua amica o comunque da qualche persona che ti conosce bene e con cui puoi confidarti.
L'acuirsi dei tuoi sintomi ,che coincidono col lockdown,dovrebbero farti riflettere....
Su col morale,Raffaele......scegli una direzione e vai avanti con coraggio!
Ce la farai.
Manu

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#6 Messaggio da Krusty75 »

Grazie delle risposte e del sostegno, mi sentivo in colpa a scrivere qui e per questo non ho risposto subito. Effettivamente l'ultimo periodo (da marzo) è stato molto pesante con continui dolori addominali(colon trasverso) che ora si sono calmati e non vi do peso perché feci colon proprio per questo. Sono anni che evito legumi e tutto ciò che fermenta e ovviamente ha comportato altri tipi di problemi. Anche la debolezza,stanchezza si è attenuata lasciando posto a dolori articolari diffusi. Sapete da giovane lavoravo in celle a -30 e da "irresponsabile" non ascoltando mio padre che ci era passato e ne portava le conseguenze... raramente usavo protezioni (giubbotto,guanti , ecc) . La cosa che mi ha "rovinato" in questi anni e stato tenere la paura dentro , paura di sapere . Ho passato sei anni nel silenzio e prigioniero di un "mostro" che non so se esiste rovinando ciò che dovevo costruire. Qui mi sento "leggero " libero di parlare sapendo di non essere preso per pazzo. Dopo il periodo "nero" avevo trovato la forza e stimolo di ripartire , ricominciare a costruire ma poi...... terrore. Natale è stato stupendo,non ricordavo da anni un periodo così , prendevo due treni e facevo circa 3 km a piedi tutti i giorni eppure non sentivo nulla , non avevo stanchezza ,debolezza,dolori e soprattutto non pensavo ai linfonodi. Tutto sembra essersi scatenato con la pandemia ,col sentirmi rinchiuso in casa sapendo di voler essere da un'altra parte . Effettivamente tutto si è risvegliato con la chiusura del paese....
Come detto per i medici sto bene, ho patologie non gravi ma che nel complesso mi portano diversi disturbi tutti insieme e che la mia testa associa ad altro. Ho male al collo e spalla? Polmoni,un po' di muco giallo nelle feci? Cancro colon,pancreatite (valori buoni)celiachia e altro e non penso che sia più semplicemente il colon irritabile come insiste il medico. Se fosse per me farei e rifarei esami senza sosta . Passo tempo a toccare addome , trovando "masse" senza considerare che forse e normale sentire qualcosa sotto . In pratica sono pazzo o almeno inizio a pensare di esserlo anche se non ho ben capito i sintomi del linfoma o meglio trovo notizie discordanti

Manu58
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1852
Iscritto il: 20 set 2013, 14:17
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=3856
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#7 Messaggio da Manu58 »

vedi? sono tante le risposte che hai avuto dai medici e tante risposte te le sei sei gia' date da solo: metti ordine in tutto questo,individua il percorso giusto per te e ...vai avanti deciso per l'obiettivo che e' "stare bene".
Buona Vita :incrocio
Manu

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#8 Messaggio da Krusty75 »

Grazie gentilissima signora Manu e a tutti coloro che hanno letto di questa mia ipocondria. Innanzi tutto mi scuso per il mio italiano non sono mai stato bravissimo....
La mia vita sin da piccolo è stata caratterizzata da "problemi" e fissazioni che vedevo solo io. In questo periodo rivivo la storia di mio padre , esami, tac,pet e altro tutti negativi ma poi....un linfonodo diede diagnosi (peritoneo). Fino a poco tempo fa non mi importava nulla , vivevo apaticamente ripensando alla vita e agli errori commessi. Ero stanco pure di cercare lavoro ,stanco di sentirmi dire :"hai molta esperienza ma non rientri nei parametri d'età", o peggio "con la tua esperienza quanto ti dovremmo pagare" e tante altre. A questo si è aggiunto il mio malessere,la paura e i vari sintomi che mi hanno "distrutto" nel privato. Il mio più grande errore è stato non parlare, soffrire in silenzio e sperare passasse portando alla rovina tutto. Ero talmente apatico e sconfortato che ho rinunciato a tutto pur di sparire ,allontanarmi con l'illusione che i "dolori" restassero li e stanco di essere visto come un pazzo e quasi deriso. Resti inerme, apatico e ti lasci trasportare guardando i giorni passare e fregandoti di cosa potrà accadere. Poi come un fulmine ti si presenta una persona nella vita ,una persona che con la sua storia ti colpisce e che vuoi aiutare a tornare a sorridere. Una persona che non riesci a fare a meno di sentire ,una persona che si fa quasi undici ore di pullman per stare con te 5 ore e lo fa più volte tornando a casa a notte fonda . Questa persona è stata capace di rifarmi desiderare la felicità , di farmi "sognare" e assopire i miei disturbi e pensieri solo essendo presente. Sa le mie preoccupazioni, cerca di darmi coraggio e che qualsiasi cosa sia :"ci cureremo insieme" ma che tanto "stai bene oltre le solite cose". Questa pandemia mi ha stravolto i programmi , in compenso mi ha reso più chiaro ciò che voglio e mi manca.... serenità e tranquillità . Sono anni che vivo nel limbo delle mie paure, anni schiavo di sintomi che possono essere legati a tante cose . Leggere su internet e pericoloso almeno per me. Più leggo e più ho tutti i sintomi , tranne forse il più ovvio ...pazzia. Non vedo l'ora che termini questa situazione che ha bloccato il mondo . Alla fine credo di sapere a cosa sono dovuti i vari sintomi , collo ,spalla e braccio sinistro ...cervicale(due ernie).... improvvisa nausea e dolore stomaco ..gastrite , dolore addome e feci "strane" colon irritabile, dolore bassa schiena ....prostatite , agitazione,calore,freddo ...pressione ballerina e il "pensare troppo". Alla fine i vari sintomi hanno spiegazioni logiche ma ovviamente la mia testa va ad altro solo perché "sono gonfi". Ultimamente ho pensato alla celiachia e poi alla DM .Assurdo di come la testa viaggi e ti porti verso il buio. Scusate lo sfogo e so anche che sono andato fuori tema e nel caso potete serenamente cancellare il post ma non ho mai scritto e parlato tanto e mi fa sentire più leggero.

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#9 Messaggio da Krusty75 »

Rieccomi qui con le mie fobie o paranoie. Da due giorni avverto dolori alle ossa o muscoli (non lo capisco),in particolare gamba sinistra, anca,collo lato sinistro e braccio sinistro(che sembra congelare). Ovviamente la testa subito mi ha indirizzato alla rete e ovviamente la colpa e ...non riesco nemmeno a nominarlo . Lunedì chiamo in ospedale per prenotare una visita ematologica. Ormai a furia di cercare in rete mi sto solo distruggendo la vita e non guardo più al futuro . Indipendentemente da quello che potrà essere devo sapere. Per il dolore alla bassa schiena(zona lombare) e gambe può essere la prostatiche nuovamente. Nella mia testa ho già delineato un quadro nero... ad ogni sintomo ho dato spiegazione e composto una catena perfetta. L'assurdo è che anche in passato ho avuto questi dolori ma non ci ho dato peso, mi dicevo "un paio di giorni e passeranno". Purtroppo da quando ho iniziato a leggere in rete non ci riesco , ogni "dolore" o fastidio lo associo a quello. L'assurdo e che non ho nemmeno ben chiari i sintomi del linfoma , o meglio trovo tante info a volte contrastanti e confuse. Cmq devo cercare di stare calmo e non farmi prendere dall'agitazione.

pollipina
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 19 mar 2020, 18:50
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#10 Messaggio da pollipina »

Fai bene a fare la visita ematologica, così ti togli definitivamente ogni dubbio. Lui sa bene quando c'è da preoccuparsi o meno, quindi stai tranquillo. Il mio consiglio è anche quello di parlarne con uno psicologo, perché l'ansia di morire non ti sta facendo vivere. In bocca al lupo

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#11 Messaggio da Krusty75 »

Grazie a tutti del sostegno , è bello sentirsi ascoltati e non visto come un pazzo . Fino ad ora non ho mai temuto la morte , la considero parte della vita e poi credo che continuerà altrove...... Ora dopo tempo ho trovato un motivo che mi fa stare bene "dentro", che mi da quella felicità e serenità che non provavo da tempo. So benissimo che ho alcune patologie leggere, ma ultimamente vuoi lo stress,vuoi la quarantena il dolore addome alto e insistente e ovviamente la testa va sempre lì .... Ieri ho prenotato visita ematologica in ospedale è la farò lunedì alle 14. Voglio solo vivere serenamente e senza "dolori" e scoprire il perché dei linfonodi gonfi.

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#12 Messaggio da Krusty75 »

Fatta visita ,molto rapida direi. Si è limitato a vedere eco riconfermando che sono reattivi. Ha detto che potrei avere un'infezione o virus (da 6 anni?) . Mi ha dato lista analisi, pannello multigenico linfoma e tac collo,addome,spalle. In base a risultati poi si decide se agoaspirato,biopsia o limitarsi a controlli. Per lui la biopsia e da farsi solo in caso di sospetti fondati .bho

Avatar utente
bstefano79
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1318
Iscritto il: 7 dic 2006, 17:17
Casetta: viewtopic.php?f=24&t=15
Località: Sesto F.no (Firenze)
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#13 Messaggio da bstefano79 »

Se non ti fidi troppo puoi sempre prenotare una visita ematologica e far cedere le varie analisi ad un medico specializzato
E’ domenica e in bici con lui hai più anni e respiri l’odore
delle sue sigarette e del fiume che morde il pontile
si dipinge d’azzurro o di fumo ogni vago timore
in un giorno di aprile
(Quel giorno d'Aprile F.G.)

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#14 Messaggio da Krusty75 »

Ciao e grazie della risposta. Questo è un'ematologo dell'ospedale ,sono riuscito a prenotare venerdì mattina per questa mattina, quindi mi è andata di lusso....
Forse perché nella mia testa avrei preferito direttamente biopsia ma capisco che deve avere prima un quadro completo e che forse non ne scelgono uno a caso. Nella mia testa mi dicevo :"ho questo sul collo ,prende questo...". Bhe l'importante per ora e aver trovato il coraggio di iniziare. Sinceramente lo avrei fatto anni fa se solo avessi saputo a chi rivolgermi, ma i vari dottori hanno solo minimizzato la cosa .

Manu58
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1852
Iscritto il: 20 set 2013, 14:17
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=3856
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#15 Messaggio da Manu58 »

bene Raffaele,l'Ematologo ti ha confermato che sono linfonodi reattivi (quindi non patologici,sono linfonodi che fanno il loro "dovere" :proteggono il tuo corpo) e ti ha dato una serie di analisi da fare. Falle ,torna da questo Ematologo,poi se non sarai soddisfatto delle sue conclusioni,con le analisi aggiornate,consulta un altro specialista che catturi la tua fiducia.Forza,vai avanti ,determinato ,piano piano ...a piccoli passi. :incrocio
Manu

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#16 Messaggio da Krusty75 »

Ciao è grazie del sostegno che mi date ,lo apprezzo molto. Domattina anima e coraggio andrò a fare prelievo e se riesco anche tac. Certo già penso se poi leggero o meno i risultati o mi limiterò a portarli direttamente dall'ematologo. Non nascondo che la paura è tanta specie perché faccio tutto da solo ma credo sia meglio. Chi mi circonda resta dell'idea che sono fissato ...eppure i linfonodi vi sono . Non capisco il perché di esami tipo erpes,toxo e altri visto che PCR 0.01 (0-5). Credevo che fossero esami "normali " ,ma l'unico nome che conosco e emocromo e ldh il resto sembrano presi da film di fantascienza 😂

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#17 Messaggio da Krusty75 »

Fatti prelievi e tac. Per i risultati analisi occorrono tre settimane mentre la tac venerdì è pronta. Sono molto in ansia per responso . Ora ho anche dolore fianco destro che forse mi è venuto perché ho camminato tanto e ultimamente sono molto sedentario.

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#18 Messaggio da Krusty75 »

Ciao a tutti ,oggi ho ritirato tac collo, spalle,addome. Pensare che quando ho ritirato mi stavano facendo venire un colpo :"il dottore vuole vederla..." ,alla fine era perché alcune immagini non erano chiare. Rifatto addome e atteso esito. Tutto pulito tranne la presenza di linfonodi collo di presumibile aspetto reattivo. Per il resto non sono presenti da altre parti. La prostata che due mesi fa era un po' gonfia ora e normale ed e presente piccola cisti rene sinistro (già sapevo da eco). La cosa assurda e di cui sono certo è che il linfonodo collo lato sinistro (unico che "controllo" ) da questa mattina è più piccolo e morbido (dopo 6 anni?) Non so se è suggestione ma realmente faccio fatica a trovarlo . Certo non è microscopico ma lo beccavo subito . Ora o è rimpicciolito o si è gonfiato collo. Ora aspetto esito analisi tra tre settimane e poi vado in ospedale da ematologo . Grazie del sostegno e del ascoltarmi.

Manu58
piccolopassista d.o.c.
piccolopassista d.o.c.
Messaggi: 1852
Iscritto il: 20 set 2013, 14:17
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=3856
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#19 Messaggio da Manu58 »

ciao! come vedi,la situazione e' sotto controllo: fino qui,tutto ok! Tieni bene fisso questo pensiero ed approfitta del buon risultato per "staccare" la mente dai pensieri negativi,fai le cose che ti piace fare,vai a camminare (che e' un'ottima terapia per il buonumore:cuffiette con buona musica-o buona compagnia-e via dallo smog),leggi,o altro ...insomma coltiva le tue "passioni" in attesa del risultato di tutte le analisi che ti ha prescritto l'ematologo (che ,a proposito di un tuo post precedente,ti ha inserito anche analisi per qualche infezione,magari pregressa, che potrebbe averti "gonfiato" i linfonodi ,i quali potrebbero impiegare un po' di tempo per tornare alla normalita') ....aspetta con serenita',poi tra 3 settimane avrai il "quadro" completo con cui tornare dallo specialista che hai consultato.
Avanti...buona giornata :incrocio
Manu

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#20 Messaggio da Krusty75 »

Buongiorno e grazie come sempre del sostegno. Certo è stato un sollievo ma come sempre durato poco. Già il giorno successivo iniziando dolori e bruciori allo stomaco o colon che si alleviano dopo i pasti per ricominciare dopo poche ore ho iniziato ad associare stomaco e intestino a qualche forma di linfoma. Ormai qualsiasi cosa la associo a quello nonostante fino ad ora i miei disturbi siano associabili a cose che già sapevo. Purtroppo negli ultimi mesi tutto sembra essersi accentusto. Ancora non ho certezze eppure sono distrutto dallo stress e pensieri. Ero un "sognatore" che affrontava tutto col sorriso e speranza per trovare forza ma ora non riesco a pensare al futuro e ciò che voglio, se ci provo vedo solo vuoto e tristezza.

lellinaantonio conte
veterano
veterano
Messaggi: 319
Iscritto il: 6 apr 2016, 21:56
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#21 Messaggio da lellinaantonio conte »

Stai attento, certi sintomi che descrivi fanno pensare ad un disturbo dell'umore. In questo periodo di lockdown certi disturbi magari latenti, si accentuano

Krusty75
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 13
Iscritto il: 22 apr 2020, 19:31
Contatta:

Re: Non ci capisco più nulla

#22 Messaggio da Krusty75 »

Ciao e grazie della risposta. È innegabile che il mio umore e sprofondato ,ne sono consapevole come so la causa. Pensare che il 2016 avevo linfonodi gonfi diffusi in tutto il corpo e ora da tac sembra solo collo. Da quando ho ritirato tac vivo l'inferno con addome , sempre stanco e debole al punto di evitare di camminare eppure ieri ho camminato per oltre 2 km e non sono schiamazzato a terra. Purtroppo non riesco neanche a dormire ,la testa pensa e ripensa alle stesse cose. Ora ho il terrore che tutto riguardi intestino o stomaco. Volevo rifare analisi ma credo sia inutile ,mi possono dare solo contentino nel caso ma poi...sempre lo stesso. Da metà marzo il corpo non sembra più il mio ,ero nonostante l'aspetto un mangione ,uno a cui il cibo dovevi nasconderlo anche se mai fuori pasto....ora ho terrore di mangiare perché so che comincia incubo dopo poche ore. In settimana dovrebbero arrivare analisi (dopo tre settimane) e andrò da ematologo . Effettivamente sono molto stanco dentro , avevo tanti progetti da realizzare da luglio ma ora mi vedo bloccato qui e senza speranza. La cosa che mi spaventa e che sono sempre stato un sognatore ,uno che traeva forza dai desideri ,che vedeva il buono ovunque ....ma ora sembro un lontano ricordo. Quando ho questi dolori mi faccio mille diagnosi e pensieri e ovviamente sono tutte "nere". Nella testa mi consolo un po' dicendo che anche se ora più forti e duraturi questi dolori (tranne stanchezza) li avevo già quando feci gastro e colon ma serve a poco....
Avevo tentazione di rifare gastro ma mi sono trattenuto dal prendere iniziativa ,sono già pieno di esami fai da te....ora quando andrò in settimana (spero) da ematologo esporrò questa situazione. In realtà già al primo incontro volevo parlargli dei vari fastidi, ma lui mi blocco dicendo :"aspettiamo analisi e tac". Forse avrebbe richiesto anche gastro e colon,altre analisi e invece sono qui in attesa di sapere cosa fare poi.....
Non amo ospedali (mi mettono ansia e non vedo ora uscirne) ma quando hai un problema che ti rende le giornate buie faresti di tutto per capirne la causa..

Rispondi

Torna a “" CHECK IN " -Nuovi arrivati scrivete qui --> )”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite