Ma come me c'è una tribù di gente che alla fine NON SI ARRENDE!

Adenopatie, Leucemie,Linfomi e Paragangliomi

Forum di esperienze personali su Linfoadenopatie, Paragangliomi, Linfomi Hodgkin e non Hodgkin Leucemie,Mielomi e relativi protocolli di cura.

Oggi è 21 nov 2018, 9:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 17 feb 2014, 20:18 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Buonasera, mi chiamo Pietro, 32 anni ad aprile. Sono un grande ipocondriaco, per questo e altri motivi sono stato in psicoterapia per 7 anni, tanto da conoscere perfettamente il mio funzionamento mentale. Vi conosco perché un paio di anni fa mi è capitata una situazione strana che mi ha ovviamente spinto a pensare di avere un linfoma: più di un linfonodo gonfio in zona laterocervicale e cervicale, un prurito che si è rivelato poi frutto di un ammorbidente usato da mia madre a mia insaputa.
Negli ultimi anni ho lottato con difficoltà gastriche che gli esami non sono riusciti completamente a spiegare, tanto che dopo 3 anni e mezzo il gastroenterologo mi ha gentilmente fatto notare che il disagio che riferivo di provare non trovava un riscontro con il quadro clinico sottostante (molto lieve) e quindi mi ha invitato a rivolgermi ad un neurologo che mi ha dato un farmaco (il deniban), antidepressivo buono per i disturbi psicosomatici.
In questi anni mi è sicuramente montato un vissuto depressivo fatto della paura di malattie che portano dolorosamente e squallidamente alla morte. Ci ho pensato veramente spesso, anche in questi giorni.
Vengo al dunque: circa tre giorni fa comincio ad accusare una marcata sonnolenza, senza stanchezza fisica evidente. Sbadigliavo un sacco di volte e sentivo come se non avessi dormito e avessi bisogno di farlo, la cosa dura per un paio di giorni quindi consulto il bugiardino del deniban e leggo che la sonnolenza è un sintomo comune. Quindi ieri decido di sospenderne l'assunzione per fare la prova, ma dentro di me crescono due nomi: leucemia (il più gettonato) e linfoma. Stanotte mi sveglio sudato (ero comunque bello vestito e con una serie di coperte non da poco, anche perché qui al sud è arrivata la primavera tutta insieme) e balzo dal sonno preoccupato perché la sudorazione notturna è un sintomo del linfoma. Mi siedo spaventato e penso che però non ho prurito: tempo un minuto e parte una sensazione di prurito in un punto preciso del braccio che si trasforma in un formicolio esteso a tutto il corpo (ce l'ho ancora adesso mentre scrivo, al viso, al tronco, ovunque). Ansia a palla, prendo una benzodiazepina, mia madre si sveglia (anche lei aveva sudato molto), resta un po' con me, poi torna a letto, io nel frattempo mi sforzo di non spaventarmi ulteriormente ricorrendo ad internet (conosco le dinamiche). Stamattina mi ricordo di voi e leggo un po' di storie, sentendomi un po' rincuorato, so che allo stesso tempo soffro di una ipocondria depressiva da curare a tutti i costi - vivo molto male - ma allo stesso tempo non riesco ad escludere le preoccupazioni quindi penso che farò comunque gli esami del caso. Per la cronaca non sento linfonodi gonfi "nuovi", sono davvero molto magro quindi alcuni risultano palpabili ma piccolissimi, il neurologo mi ha esaminato accuratamente l'addome ma non ha trovato niente, mentre al collo ho un linfonodo che quest'estate si era gonfiato fino a raggiungere le dimensioni di un fagiolo, lo stesso neurologo all'epoca lo aveva palpato ritenendolo reattivo, e ad oggi si è anche sgonfiato discretamente, pur restando palpabile. Mi chiedo se oltre all'esame del sangue con LDH, Ves, Pcr e beta2 debba fare altro, un rx del torace? o meglio aspettare prima le analisi del sangue?
Vi ringrazio comunque di tutto, e auguro a ciascuno di noi il bene più grande.
Un molto angosciato Pietro.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 18 feb 2014, 8:43 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 20 ott 2013, 16:24
Messaggi: 269
sesso: f
Ciao Pietro mi dispiace sentirti così giù di tono. In onestà non credo che i sintomi che hai tu siano riconducibili al linfoma. Dici che hai sudato,ma le temperature si sono impennate negli ultimi giorni...a me prima della diagnosi capitava di sudare tanto da bagnare il letto e vestiti interamente...non credo sia questo il caso!il prurito é fastidioso e spesso basta pensarci per sentirsi pizzicare tutto il corpo,ma per esperienza ti dico che il prurito da linfoma é Ben altro...é morboso ed estenuante,sembra che a pruderti sia il sangue e non passa con niente. Tutto questo Per dirti che secondo me non ha senso che ti ammorbi in questo modo perché in buona sostanza penso che i disturbi che riferisci siano dovuti solo a questo tuo stato un Po ansioso...


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 18 feb 2014, 11:14 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 7 mar 2012, 0:28
Messaggi: 952
Località: Torino
sesso: f
Casetta: viewtopic.php?f=95&t=3068
Mi spiace leggere sempre più di persone ipocondriache..e credo che internet peggiori ancora di più le cose in questi casi. Ti faccio un esempio: tu stesso hai detto di fare ricerche in internet e di essere arrivato alla conclusione che i tuoi sintomi sono riconducibili al linfoma o alla leucemia (come ti ha detto tatta i sintomi sono ben altri e ben più forti e spesso nemmeno si manifestano)...io invece stufa di non arrivare ad una conclusione iniziai come tutti a fare ricerche nel web ed ogni volta il primo sito trovato da google era linfoma di hodgkin e mai lo aprivo perchè non sapevo nemmeno cosa fosse; finchè un giorno, stufa di non trovare nulla, lo apro e leggo: linfoma di hodgkin è un tumore maligno del sistemo linfatico
:shock: questa è stata la mia faccia, ma non di spavento...ho pensato: ma ti pare che io a 24 anni posso avere questo?! e ho chiuso tutto subito. Poi si è rivelato linfoma. Forse però sarebbe stato per me meno traumatico non aver letto quando poi mi è stato detto, anche perchè un medico sa parlarti e tranquillizzarti e spiegarti tutto ciò che vuoi sapere, internet no! E non essendo noi medici a volte capiamo male certe cose.
Quindi ti consiglio di lasciar perdere ricerche varie e soprattutto di notte...e fatti seguire da uno psicologo perchè potrebbe aiutarti a capire da cosa derivano tutte queste tue paure. Un ragazzo di 32 anni non dovrebbe aver paura di avere brutte malattie...vivi e sii felice che le brutte cose arrivano già da sole senza volerlo, ma soprattutto rischi di trasformare la tua ipocondria in qualcosa di più grave.

Un abbraccio

Monica


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 18 feb 2014, 12:15 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Gentilissimi, avete proprio ragione. Senz'altro tornerò dal mio psicoterapeuta e mi aiuterò anche con un farmaco in grado di restituirmi il buonumore. Avevo già letto da un'altra utente che il prurito da linfoma é ben diverso dal formicolio diffuso che avverto e la cosa mi aveva rasserenato. Farò comunque le analisi del sangue, giusto per capire se c'é qualche legame con la sonnolenza, ma mi fido di voi. Vi terrò aggiornati intanto tanti auguri e ringraziamenti


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 21 feb 2014, 20:59 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Le analisi del sangue sono uscite pulite per fortuna, immagino che sia inutile indagare oltre. Grazie comunque delle risposte e ancora tanti auguri di pronta guarigione a chi ne ha bisogno


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 15 apr 2015, 19:08 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Buonasera, è da qualche giorno che leggo di nuovo il forum siccome da circa 10 giorni sono tornato ad accusare una sensazione di formicolio che negli ultimi 2 è diventato più intenso, questo formicolio è migrante, riguarda tutto il corpo e dura pochi secondi, salvo poi spostarsi in un'altra zona del corpo.
La sensazione è quella di "formiche che camminano sulla pelle" e il bisogno non è tanto quello di grattarmi quanto quello di passare una mano sulla parte interessata per "togliere le formiche". Non ho linfonodi gonfi in superficie e di notte mi è capitato di ritrovarmi sudaticcio nei mesi scorsi, salvo poi risolvere le cose liberandomi di qualche coperta (più il clima è diventado tiepido e più alleggerendo la copertura ho smesso di sudare) e un mese fa circa ho eseguito una rx torace che è risultata negativa. Non mi sento stanco e non ho febbre.
Come sapete ho avuto in passato una depressione accompagnata da sintomi psicosomatici e per questo da qualche mese assumo un antidepressivo che - leggo sul bugiardino - può portare prurito, anche se non sono ancora in grado di distinguere bene questa sensazione (formicolio o prurito? all'inizio sicuramente il primo), in più ho letto che anche l'assunzione di cioccolata può aumentare questi sintomi (mi è capitato di iniziare ad avvertirli dalla domenica di pasqua, dopo aver mangiato dell'uovo di cioccolata, poi non è più andata via, ma ovviamente l'uovo l'ho finito).
Domani dovrei vedere il neurologo per consultarmi con lui circa la possibilità che sia un effetto dell'antidepressivo, o se sia una nuova somatizzazione, che come ho scritto sopra tempo fa, mi è già capitata, anche se è passata in 2-3 giorni.
Secondo voi una patologia come il linfoma si presenta in un modo più evidente? Ho paura che qualsiasi risposta mi diate possa indurmi al dubbio.
Come devo comportarmi?
Un abbraccio, mi ricordo spesso di voi.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 15 apr 2015, 21:28 
Non connesso
frequentatore
frequentatore
Avatar utente

Iscritto il: 9 lug 2014, 8:32
Messaggi: 124
Località: padova
sesso: m
Casetta: viewtopic.php?f=30&t=4395
Mi permetto di intervenire,
penso semplicemente che ti devi calmare, non penso ci siano particolari allarmi, almeno per quello che può dire un non medico.
Via internet, relax e considera che tutti i tumori danno una serie di manifestazioni cliniche che difficilmente si possono ignorare, ad es prurito da doverti scarnificare... alcuni a sangue..., sudore da dover ribaltare i materassi, io non riuscivo neanche ad aprire la bocca.
Stai sereno, fai le indagini del caso, e goditi la primavera ed il mare del sud... E' l'unico consiglio che mi sento di darti


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 15 apr 2015, 23:50 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
In questo momento sono molto in ansia, anche perché dopo aver letto alcune storie mi sembra che il formicolio sia diventato prurito e pure una leggera pressione sullo sterno. Domani vedo il neurologo, mi sta facendo da medico di base, spero mi rassicuri


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 16 apr 2015, 9:41 
Non connesso
veterano
veterano
Avatar utente

Iscritto il: 2 gen 2015, 18:25
Messaggi: 269
Località: Bologna
sesso: f
Casetta: viewtopic.php?t=4687
Ciao Pietro, ho letto la tua storia e onestamente non capisco perchè senti prurito e automaticamente pensi a un linfoma. Ci sono mille mila e una ragioni che possono causartelo( non dimentichiamoci anche una convinzione non accompagnata da alcuna malattia può causarti prurito).
Sudorazioni notturne..in questi tempi di cambi di stagione sfido io a trovare una persona che non sudi di notte. Ho il massimo rispetto per la situazione di ipocondria che immagino sia una malattia rognosa, però io darei qualsiasi cosa per andare dai medici e sentirmi dire che non ho niente: uscirei dallo studio e andrei a celebrare la vita e la buona salute, e la possibilità di fare qualsiasi cosa perchè il mio fisico me lo permette.
Ho un linfoma, faccio chemioterapia e probabilmente guardo la vita più serenamente di quanto non faccia tu. I ruoli sono decisamente opposti!
Ti invito a affrontare la vita in base a problemi oggettivi evidenziati da diagnosi certe, e non curiosando su internet e scavandoti una fossa che non meriti.

Scusami se sembro un po' "scontrosa", volevo solo essere diretta per esprimerti questo pensiero
Un abbraccio


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 16 apr 2015, 23:16 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Il medico mi ha detto che potrebbe essere l'antidepressivo ma in ogni caso non devo sospenderlo, mi ha palpato il collo e le scapole e non ha sentito niente, come ho già detto un mese fa al torace non avevo niente e non avverto rigonfiamenti meno all'inguine e alle ascelle.
La sensazione é di formicolio/leggero prurito/ pizzico, ma non ho idea di quale possa essere il motivo. Per ora per il medico non c'é bisogno di esami, se tra una o due settimane non passa sospenderò l'antidepressivo e vedremo se e come é evoluta questa sensazione. Sto cercando di non pensarci ma sono un po' giù. Ringrazio comunque chi mi ha risposto, so che tutti voi siete animati dalle migliori intenzioni e vi auguro di stare bene come lo augurassi a me. Per ora preferisco bazzicare ancora nel forum, informazioni e rassicurazioni mi servono.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 16 apr 2015, 23:45 
Non connesso
frequentatore
frequentatore

Iscritto il: 16 apr 2015, 11:52
Messaggi: 55
sesso: f
Pietro ciao sono Cinzia devi stare solo tranquillo. È paura purtroppo somatizzi ciò che più ti fa più paura:la malattia. Mio marito 40 anni compiuti da poco è affetto quasi sicuramente da leucemia linfocitica cronica,lo sapremo con certezza tra una decina di giorni e non lamenta nessun tipo di fastidio. Ascolta il tuo medico che ti rassicura e x stare tranquillo fai qualche esame più approfondito ma poi reagisci sennò non vivi più e questo te lo dice una persona che soffre de 10 anni di attacchi di panico e ipocondria. Un bacio


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 17 apr 2015, 12:21 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 10 apr 2013, 10:56
Messaggi: 316
sesso: m
Ciao Pietro, per quanto riguarda il prurito ti posso dire che, in caso di linfoma, non è per niente formicolio/leggero/pizzico: io ho avuto la diagnosi a ottobre, e a luglio e agosto avevo le gambe che mi sarei voluto strappare la pelle per quanto prudevano.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 17 apr 2015, 22:33 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 30 ott 2014, 19:16
Messaggi: 397
sesso: m
Va al mare, Pietro. O in montagna. Stancati camminando o correndo, fuma anche una sigaretta se vuoi. E goditi l'aria che respiri, questo è il migliore antidepressivi che io conosca. Goditi la fortuna di non dover ricorrere a chemio e altri veleni. Vivi bene e rilassati.
Forza!

_________________
Nè hodgkin, Nè mai


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 18 apr 2015, 21:48 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Probabilmente é l'anidepressivo. Provo a non pensarci anche perché quando sono impegnato quasi non avverto sensazioni. Vedremo tra una decina di giorni. Intanto grazie, vi penso.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 4 mag 2015, 20:23 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Salve, i sintomi che accusavo qualche settimana fa sono spariti. Ieri per caso mi sono palpato il collo e ho avvertito il solito piccolissimo linfonodo, residuo di una vecchia faringite che non si é mai sgonfiato del tutto (é passato un anno). Roba minuscola. Comincio a fissarmi ("é proprio piccolo, ma é proprio piccolo? Non sono sicuro") insomma lo vado a "sfrocoliare" e oggi si è fatto leggerissimamente più gonfio e mi fa male un po'. Mi sento scemo a chiederlo ma penso che é tutta colpa mia vero?


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 4 mag 2015, 21:58 
Non connesso
veterano
veterano
Avatar utente

Iscritto il: 2 gen 2015, 18:25
Messaggi: 269
Località: Bologna
sesso: f
Casetta: viewtopic.php?t=4687
Pietro,la risposta è assolutamente si,si,e ancora si!
stamattina mi sono dovuta svegliare all'alba per recarmj in ospedale, dove gli infermierk hanno smanettato impunemente sulle mie vene,nelle mie vene,per trovarmi un accesso decente non ancora brucato dai farmaci. Ho pianto di rabbia e di dolore. E mentre piangevo e i capelli mi rimanevano tra le mani maledicevo questa maledetta malattia per le sofferesofferenze che mi costringe a sopportare, punizipne che non ho scelto .
impiego quattordici giorni a riprendermi mentalmente e psicologicamente, e dopo tutta sta fatica per ricostruire, il quindicesimo giorno devp ripartire da capo.
E cosi da mesi,e ancora per altri mesi.
ma davvero,non hai niente di grave,certamente non linfoma,ma perché sprechi in maniera così imbarazzamte questa vita??ma sai che ne hai una sola?ma sai che darei per stare al posto tuo?
vivi porca miseria. Io sto lottando con i denti per non farmi portare via nessun momento di vita da questa malattia,nonostante le difficoltà. Non hai nessuna malattia invalidante,fattene una splendida ragione. Nessun veleno attraverserá il tuo corpo,nessuma cellula impazzita rischierà di farti morire. hai il privilegio di avere un corpoche funziona,anche se ti ostini a pensare il contrario.


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 5 mag 2015, 19:07 
Non connesso
veterano
veterano

Iscritto il: 30 ott 2014, 19:16
Messaggi: 397
sesso: m
Cicciuzza vorrei ricordarti solo che tu hai vinto.
Per il resto, condivido in pieno.
Vivi bene anche per noi (cavolo!!!), fai una piccola maraton. Ti passa tutto, dai

_________________
Nè hodgkin, Nè mai


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 31 mar 2018, 12:50 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Salve, vi scrivo dopo anni per chiedere un parere. Premesso che da quando sono andato a vivere all'estero la mia ipocondria è abbastanza sfumata (nel senso che pur prospettando a volte malattie gravi la prendo con filosofia, senza andare troppo in ansia), è da mesi che sto avendo problemi di vario tipo e la sintomatologia degli ultimi giorni mi fa chiedere se questa cosa c'entri con un linfoma (che tra l'altro è stato diagnosticato quest'estate a un mio amico, adesso è in cura e sta andando bene).

Da giugno ho iniziato ad avvertire dei sintomi simili a quelli della deprivazione di sonno: vertigini, pensiero rallentato, senso di ubriachezza, difficoltà di concentrazione, organismo in difficoltà. Questa cosa è andata avanti per mesi seppure in modo altalenante con periodi anche di piena remissione. Ho svolto un monitoraggio cardiorespiratorio in stato di sonno all'ospedale e sono risultato non avere apnee. Ho quindi svolto analisi del sangue complete per valutare fegato, tiroide, eventuale diabete, emocromo completo, vitamina D: tutti i valori nella norma a parte la vitamina D che è risultata bassissima e ho preso quindi per un mese e mezzo colecalciferolo per innalzarla.
Da febbraio quella sintomatologia è stata presente tutti i giorni, accompagnandosi per qualche giorno a spossatezza muscolare nel mese di marzo ma solo per qualche giorno.
Sono tornato in Italia da qualche giorno ma nelle ultime settimane lavorare era uno strazio, contavo le ore perché mi sentivo neurologicamente esaurito (non so come spiegarmi bene ma era come se il mio organismo non dormisse da giorni, pur non avendo mai momenti di "abbiocco"). Nella scorsa settimana ho avuto una forte faringite con edema della gola, poi raffreddore moderato che sta passando solo da ieri; ho alcuni linfonodi del collo e dietro la nuca leggermente gonfi, mi sento una forte astenia e stanotte a letto ho sudato tantissimo. Penso che le coperte fossero abbastanza pesanti per la temperatura qui al sud (17°) e ho letto che un paio di integratori che sto prendendo (samefast e sustenium plus) a volte portano sudorazione.
Ho consultato il neurologo il quale mi ha detto che la visita è negativa e che la polisonnografia non sarebbe poi utile e un endocrinologo che mi ha detto solo che la vitamina d bassa non porta i miei sintomi e che mi conviene consultare un neurologo esperto del sonno.
A vedere la spossatezza e la sudata di stanotte, più quei linfonodi un po' gonfi il sospetto del linfoma mi era venuto, sebbene mi dico che un mese e mezzo fa le analisi erano fin troppo buone.
Devo svolgere ulteriori esami del sangue anche per ridosare la vitamina D, consigliate di aggiungere indici o esami in particolare?
Qualcuno di voi ha mai avuto la spossatezza accentuata come sintomo del linfoma? Conviene aspettare qualche giorno prima di svolgere gli esami del sangue? ieri avevo a tratti un po' di muco verde nel fazzoletto, significa che c'è infezione?

Sono confuso.
Grazie e buona pasqua


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ipocondria e paura di linfoma
MessaggioInviato: 7 apr 2018, 19:38 
Non connesso
Nuovo Utente
Nuovo Utente

Iscritto il: 17 feb 2014, 19:57
Messaggi: 11
sesso: m
Svolti gli ulteriori esami del sangue: tutti i valori nella norma tranne una CPK un po' altina. Da 10 giorni mi sento spossato muscolarmente, ma per il neurologo questo valore alterato non ha a che fare con questa sensazione che però neanche l'endocrinologo ha saputo spiegare. Le motivazioni potrebbero essere una camminata per me sfiancante la sera prima dell'esame (può alterare il valore) e un sonno non riposante che mi ha portato negli ultimi 9 mesi effetti sempre più invalidanti sulla vita quotidiana.
Ho diversi linfonodi palpabili ai lati del collo e uno dietro la nuca che però sembra essersi ridotto di dimensioni.
Sinceramente non penso molto al linfoma, sto solo cercando di escludere le cause di questa stanchezza che assume nuovi contorni col passare dei mesi.


A proposito: rispetto al mio primo post ho scoperto e curato le cause dei miei disturbi gastrici: Sindrome di Roemheld causata da Gastrite da reflusso mal diagnosticata, tale da causarmi disturbo post traumatico da stress con conseguente peggioramento della mia ipocondria. Pensare che mi hanno curato con neurolettici ed antidepressivi... A settembre dopo due mesi di pantoprazolo ho risolto quasi del tutto i miei problemi digestivi


Top
 Profilo Invia messaggio privato  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ] 

ipocondria e paura di linfoma

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010





Google